Progetto SPRAR


Il Progetto SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) si pone come obiettivo l'accoglienza nell'ottica della (ri)conquista dell'autonomia individuale dei richiedenti asilo/titolari di protezione internazionale e umanitaria. Infatti tante sono le storie di sofferenze, di umiliazioni ma anche storie di chi vuole ricominciare a ricostruire il proprio futuro nei paesi d'accoglienza. Il progetto SPRAR è tra le azioni che, oltre a dare un forte segnale di solidarietà a tutti i rifugiati, colloca al centro del sistema dell'accoglienza il rifugiato/richiedente,che è protagonista attivo del proprio percorso di accoglienza e di integrazione. Gli operatori attivi sul progetto lavorano a stretto contatto con i beneficiari, predisponendo percorsi di inclusione sociale funzionali alla (ri)conquista dell'autonomia individuale. In quest'ottica, oltre alla necessaria attività di accoglienza materiale dei richiedenti, si svolge un'opera di orientamento e accesso ai servizi del territorio, di orientamento e accompagnamento all'inserimento abitativo e lavorativo, di formazione e recupero delle conoscenze pregresse in vista della riqualificazione professionale. Tutto ciò con l'obiettivo ultimo della creazione di soggetti attivi che possano anche essere in futuro una risorsa in termini di capitale umano per il territorio che li ha accolti. (fonte: http://www.sprar.it/ ; http://www.gazzettaufficiale.it/atto/stampa/serie_generale/originario) in partnership con: coop."Gli Altri", coop. "Arkè", coop. "Incontro".